Come Preparare l’Orto in Primavera

7 Marzo 2021 0 di admin

La primavera è la stagione della rinascita, le gemme sugli alberi si schiudono, i fiori sbocciano e le piante germogliano, il tutto in un tripudio di colori e profumi.

Anche l’orto si veste di primavera, tutto ciò che è stato seminato in autunno inizia a spuntare e si possono cominciare a seminare e piantare le verdure tipiche di questo periodo.

Prima di effettuare qualsiasi operazione però, è necessario pensare al posizionamento delle piante, allo spazio che occuperanno, a che tipi di raccolti vorremmo ottenere, per non parlare poi della preparazione vera e propria del terreno e la sua concimazione. Ciò vale anche per le piante sul balcone, se è nostra intenzione realizzare un piccolo orto pensile, la concimazione sta alla base di una buona produzione: tutte le piante hanno bisogno di alimentarsi in modo completo se vogliamo mangiare dei buoni frutti.

C’è anche un detto popolare che cita così
Chi semina la fava senza concimare, la raccoglierà senza baccello. Perciò…

Una volta deciso, si può dare spazio alla fantasia e senza nessun timore cominciare a sperimentare.

Ogni tipo di insalata come l’indivia, la brasiliana o il radicchio danno il massimo del loro sapore e la loro crescita, date le temperature ancora miti, rimane rigogliosa ed è anche particolarmente veloce. Si possono piantare ora tutte quelle verdure che diventeranno produttive solo fra qualche mese tipo leguminose come fagioli e piselli ed anche solanacee come pomodori e melanzane.

Non posso non accennare poi alle erbe aromatiche, l’inizio della primavera è il momento giusto anche per loro: per trapiantarle, per ricominciare ad occuparsene con potature ed innaffiature costanti. Ogni pianta aromatica ha delle caratteristiche particolari sia per l’uso culinario che per i benefici curativi e in un orto che si rispetti non possono mancare.

Sono spezie molto preziose in cucina ma diventano anche delle grandi alleate in caso di raffreddori o altri malanni (gli ultimi, si spera).

Dicono poi che stare all’aria aperta per fare giardinaggio giovi moltissimo alla salute, che lavorare a contatto con la terra sia un rimedio allo stress quotidiano e che prendersi cura delle proprie piante faccia bene anche all’animo, il mio consiglio è quello di provarci, buon lavoro e buon raccolto.